_____ CRISTINA GHIDOTTI

___ Cristina Ghidotti_2_2
[ harfe@libero.it ]


Dagli anni '80 svolge attività concertistica come arpista con un repertorio prevalentemente classico come solista ed in varie formazioni cameristiche ed orchestrali.

Ha suonato come solista in varie città d'Italia, Svizzera, Germania e registrato per la Radio della Svizzera Italiana, Radio RAI ed altre locali.
Ha eseguito concerti come solista con l'orchestra, per la Stagione del Museo Teatrale alla Scala, con "I Musici Veneti" (prime parti de "I Solisti Veneti"), con l'Orchestra Sinfonica Regionale Abruzzese, la Società dei Concerti di Bari, l'Orchestra “Marcantonio Ingenieri” di Cremona e l' “Accademia Concertante d’Archi” di Milano.
Nel 1993 l'organista Wilhelm Krumbach la invitò per un ciclo di concerti con lui in Germania.
Con Salvatore Accardo ha partecipato ad una tournée nel 2000 eseguendo la Serenata di Bernstein per violino, archi, arpa e percussioni.
Con il clarinettista Richard Stoltzman nel 2004, ha suonato in duo in diretta Radio3, su richiesta dell’artista, un brano fuori programma all’interno di un concerto della Stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai all’auditorium del Lingotto a Torino.
Si è esibita con il ruolo di arpa concertante in gruppi cameristici per rassegne di musica contemporanea, eseguendo brani in prima esecuzione assoluta, con l’Ensemble “Geometrie variabili” (strumentisti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai) al Festival di Musica Contemporanea di Nizza 2007 e per le stagioni Rai Nuova Musica a Torino 2006 e 2008, il Gruppo Musica Insieme di Cremona e con il Dedalo Ensemble per il concorso Togni 2002 e nel 2008 per la Stagione concertistica dell’Istituto Superiore di Cultura all'Università La Sapienza di Roma.

L’attività, come libera professionista ricoprendo il ruolo di prima arpa in orchestra, l’ha vista accompagnare cantanti (Daniela Dessì, Barbara Frittoli, Cecilia Gasdia, Katia Ricciarelli, Nancy Gustafson, Giuseppe Giacomini, Carlo Bergonzi, Ruggero Raimondi, José Cura, Carl Anderson) e strumentisti (Seregej Levitin, konzertmeister al Covent Garden e Vladimir Brodsky in Tzigane di Ravel, Boris Belkin, F. P. Zimmermann e Mario Brunello) suonando sotto la direzione tra gli altri di Sinopoli, Maag, Renzetti, Oren, Fruhbeck de Burgos, U.Benedetti Michelangeli, J. Webb, J. Neschling, Nello Santi, Daniele Gatti, Spivakov e Rostropovic.
Con la Symphonica Toscanini, sotto la direzione di Lorin Maazel, ha partecipato a tournée in Europa, Brasile, Argentina, Giappone e ad un lungo tour negli Stati Uniti dove, nel gennaio 2007, in occasione della commemorazione del 50° della morte di Toscanini ha suonato anche con la New York Philarmonic.
Intensa la sua attività orchestrale sia in ambito lirico che sinfonico. In qualità di prima arpa ha suonato con l' Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, il Teatro dell’Opera di Roma, l'Orchestra Haydn di Bolzano, l'Orchestra del Centenario Verdiano e del Teatro Regio di Parma, l'Orchestra “Teatro Petruzzelli” di Bari , i Solisti Veneti, l’Orchestra da Camera di Mantova, l'Ensemble del Circuito Lirico Lombardo e della Toscana, l'Orchestra Stabile “G. Donizetti” di Bergamo, la “Filarmonia Veneta” di Treviso, l'Orchestra Femminile Europea “Clara Wieck”, il Teatro Regio di Torino, il Massimo “V. Bellini” di Catania, l’orchestra sinfonica salernitana”G. Verdi”, l’Ensemble del Teatro “Carlo Felice“ di Genova, con la Filarmonica di Stato Rumena, l'Akademisches Orchester Freiburg, in Svizzera con le orchestre della Svizzera Italiana di Lugano, dei teatri di Luzern e St. Gallen, in Austria con Orchester der Tiroler Festspiele e in Portogallo con l'Orquesta Companhia Portuguesa de Opera.

Le figure significative nella sua formazione strumentale sono state Guglielmina Spiaggia e Anna Loro. Ha ricevuto contributi preziosi a corsi di perfezionamento anche da Pierre Jamet a Gargilesse, da Judith Liber e Catherine Michel.
Negli ultimi anni ha conseguito sia il Diploma Accademico II livello in Discipline Musicali, ad indirizzo concertistico, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio di Brescia, che quello del biennio di II livello abilitante in Didattica Strumentale al Conservatorio di Verona.

E' stata premiata a concorsi giovanili (“Giovani Promesse” Taranto, “Rovere d’Oro",“Giovani Strumentisti”a Busalla, Festival Nazionale per arpa a Torino, Città di Stresa” e "Acada-Endas” a Genova).

Nel 2007 con il capitolo “L’arpa cromatica e l’arpa a pedali a confronto” ha collaborato alla pubblicazione di Arpeggi, storie della Storia dell’arpa, antologia a cura di Mirella Vita, Edizioni Pizzicato.

E' docente di arpa presso la sezione musicale del Liceo “Gambara” di Brescia.


[ torna curricula ]